Prolungamento marciapiede - pista ciclabile in via Marconi

Informazioni
Stato avanzamento: 
Lavoro concluso
Indirizzo: 
Via Marconi
13039 Trino , VC
Data inizio lavori: 
Martedì, 29 Marzo, 2016
Data presunta fine lavori: 
Giovedì, 7 Luglio, 2016
Data effettiva fine lavori: 
Mercoledì, 26 Aprile, 2017
Progettista: 
Geom. Vaccaneo Paolo
Direttore dei lavori: 
Geom. Vaccaneo Paolo
Coordinatore della sicurezza in fase di progetto: 
Geom. Vaccaneo Paolo
Coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione: 
Geom. Vaccaneo Paolo
Importo lavori Quadro economico: 
120.000 Euro
Impresa appaltatrice: 
Ediltorre & C. s.a.s. di San Salvatore M.to (AL)

L’intervento prevede la costruzione sul lato sinistro in direzione di Palazzolo Vercellese, ove è presente una scarpata in leggera pendenza verso le proprietà adiacenti la strada provinciale n. 7, di:

  • un rilevato avente lunghezza di ml. 298 e larghezza m. 1,80 circa, con dislivello massimo dal piano di calpestio a quello viabile mediamente di cm. 15 circa, contenuto verso strada da cordoli prefabbricati in cls oltre che da muretto sempre in cls dalla parte opposta, a cui verrà addossato del terreno vegetale per vincere il citato dislivello;
  • pavimentazione con masselli in calcestruzzo (spessore cm. 6) di due colorazioni differenti su letto di sabbia, inclinata verso la trincea disperdente (2%);
  • una trincea disperdente tra lo stesso manufatto e le proprietà confinanti, costituita da materiale drenante ciottoloso – ghiaioso per una profondità di m. 1,70 in cui sarà inserito un tubo drenante in PVC pesante del diametro di 200 mm con fessure praticate nella porzione inferiore, distanziate di 20-40 cm, fasciato con tessuto non tessuto;
  • pozzetti d’ispezione sulla tubazione drenante che raccolgono le acque provenienti dalla sede stradale tramite gole di lupo presenti nei cordoli a delimitazione del manufatto;
  • un pozzetto con funzione di troppo pieno collegato al sistema fognario esistente, realizzato alla fine della trincea disperdente, unicamente per eventi meteorici eccezionali o di innalzamento della falda.
  • n. 14 basamenti a plinto (per l’installazione futura dei pali di illuminazione, da finanziarsi a parte) e relativo cavidotto per inserimento della linea elettrica di alimentazione;
  • paletti dissuasori con interasse di m. 3,30 tra loro collegati