FALLOUTWALLS

Contenuto
Proposto da: 
Note di Colore

Falloutwalls un piccolo/grande aggiornamento
Piazza Banfora
Sono terminati questa sera gli sforzi pittorici e creativi, sulla struttura contenitiva che circonda la casa della Beata Maddalena in piazza Banfora a Trino, da parte dello street-artist Giorgio Bartocci.
Sagome nere e forme colorate donano fluidità e dinamicità a quelle che fino a ieri erano anonime lamiere, che con la loro cupezza incombevano sulla piazza.
Un lavoro tecnicamente complicatissimo, data la particolarità della superficie, che l’artista ha saputo ben gestire col suo linguaggio tribale ai limiti dell’astratto, forme che si trasformano in concetti astratti, che ci parlano di relazioni interscambi e socialità.
Una scelta cromatica liberamente ispirata all’ambiente che circonda il dipinto e ben radicata nel tessuto architettonico urbano di Trino.
Altri appuntamenti:
28 e 29 maggio. Sul muro di cinta dell’Owest Ticino 7 grandi firme o meglio “TAG” del writing italiano realizzeranno assieme un muro di solo writing, lettere allo stato puro, nel classico stile importato da New York e reinterpretato in ogni stato del mondo.
Un piccolo omaggio a questa grande cultura visiva, brodo primordiale e perenne ispirazione di ogni opera presentata in questo nostro festival 4 e 5 giugno. Toccherà al muro di cinta del C.S Buzzi, dove artisti come 108, Eleuro, Seacreative, Ufo5, e il
romano Mr Thoms interverranno sul muro, con i loro wallpainting conosciuti in tutto il mondo. Street art allo stato puro, il muralismo che l’Italia ha esportato sui muri del mondo, cambiando il modo di concepirli.

 

A Trino da Sabato 16 aprile 2016, sono iniziati i lavori del “Fallout Walls” il primo festival di urban-art, writing, graffitismo, e muralismo organizzato nel Vercellese/Alessandrino (dico così perché è inutile negare che Trino si trovi geograficamente al confine tra le due provincie, e quindi questo nostro festival possa interessare entrambi i territori). E perché negli ultimi anni molti sono i progetti di riqualificazione urbana simile nati in giro per il mondo.
Organizzato da “Note Di Colore” la direzione artistica di Filippo Tricerri, con il contributo e il patrocinio del Comune di Trino, e la patnership del glu glu club.
Lo scopo del Festival è: creare un vero e proprio “museo diffuso” del “graffitismo”internazionale all’interno di un percorso urbano nella città di Trino.
Un percorso che renda inconsapevolmente fruitore di cultura qualsiasi cittadino Trinese: quindi “cultura per tutti” in un’esposizione permanente pubblica e gratuita dai costi di gestione inesistenti, fruibile ogni giorno 24 ore su 24.
Arricchire la nostra città con una collezione a cielo aperto di opere contemporanee, e nello stesso tempo intervenire dove degrado, abbandono, o semplicemente architetture prive di carattere, hanno dequalificato l’abitato. Donando a questi spazi una nuova estetica, un nuovo carattere, nel rispetto della loro funzione.
La line up del festival sarà un working-progress

Siamo partiti con la serata Crowdfounding al Glu Glu Club di Trino: Dj set di Andrea Riberti e Manuel Scalas, Live Painting realizzato dagli artisti di “Fallout Wall”.
Sabato 16 e Domenica 17 MR Fijodor, dipingerà le pareti dell’asilo nido comunale.
La settimana successiva Giorgio Bartocci disegnerà in piazza Banfora sopra alla struttura in alluminio, Eleuro, writing street-art e molto altro ancora fino a novembre in un susseguirsi di appuntamenti.
Ogni volta che un artista inizierà il suo lavoro, sarà pubblicizzato a mezza internet singolarmente, condizioni meteo permettendo... e presto saranno visualizzabili anche le fotografie dei lavori finiti.
Ashtag instagram e twitter #falloutwalls

LINK UTILI
http://notedicoloretrino.com/
https://www.facebook.com/notedicoloretrino/
http://www.mrfijodor.it/
http://www.etnikproduction.com/
http://giorgiobartocci.tumblr.com/
Per saperne di più sulla street-art
http://home.ekosystem.org/